Riapertura dei termini per la selezione dei soggetti da utilizzare nei Cantieri di lavoro

Il Dipartimento Regionale Lavoro, con il presente bando,, indice la riapertura dei termini per la selezione pubblica per la riformulazione della graduatoria per l’ammissione nei Cantieri di Lavoro per disoccupati già istituiti o di prossima istituzione,

Data:

27 maggio 2021

Tempo di lettura:

4 min

Descrizione

BANDO
Riapertura dei termini per la selezione dei soggetti da utilizzare nei Cantieri di lavoro istituiti, ai sensi dell'art. 15 comma II della legge regionale 17 marzo 2016 n. 3, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Sicilia n. 12 del 18/03/2016, allo scopo di mitigare le condizioni di povertà ed emarginazione sociale scaturenti dalla carenza di opportunità occupazionali.


PREMESSA
Il Dipartimento Regionale Lavoro, preso atto delle segnalazioni pervenute da parte di diversi C.p.I. sull’impossibilità di poter avviare i soggetti ai Cantieri di Lavoro di cui agli Avvisi 2/2018 e 3/2018 a seguito di esaurimento delle graduatorie redatte nell’anno 2018 ed in atto prorogate a tutto il 2020, con il presente bando, al fine di sopperire alle presenti ed eventualmente future criticità di assegnazione degli allievi, indice la riapertura dei termini per la selezione pubblica per la riformulazione della graduatoria per l’ammissione nei Cantieri di Lavoro per disoccupati già istituiti o di prossima istituzione, finanziati dall' Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro ed aventi ad oggetto il temporaneo inserimento lavorativo di soggetti disoccupati cui è erogata una formazione d'aula di base nonché un'esperienza pratica da espletare sotto la direzione di formatori ed istruttori, designati dall'Organismo cui è concesso il finanziamento, consistenti in costruzione, sistemazione o manutenzione di modeste opere di pubblica utilità. Cantieri di lavoro istituiti, ai sensi dell'art. 15 comma II della legge regionale 17 marzo 2016 n. 3,
Rilevata che la criticità si propone nei Comuni ricadenti nelle previsioni di cui all’art.15 c.2 della L.R.3/2016 (Comuni con popolazione inferiore a 150mila abitanti) SONO ESCLUSI dalla riapertura dei termini i Servizi C.p.I. delle città di PALERMO, CATANIA e MESSINA.

DESTINATARI e REQUISITI PER PARTECIPARE ALLA SELEZIONE
Atteso che, le graduatorie pubblicizzate nell’anno 2018 di cui alla nota prot. n. 13418 del 27/04/2018, risultano in vigore in quanto prorogate vedi note a firma del Dirigente Generale Dipartimento Lavoro (ultima proroga con nota prot.n.2382 del 19/01/2021), in ottemperanza a quanto previsto all’art.3 degli Avvisi n.1/2018, 2/2018 e 3/2018, che recita “la misura non può essere reiterata per il medesimo soggetto”;
possono presentare istanza, esclusivamente
• i candidati, in possesso dei requisiti sotto riportati, che NON RISULTANO GIA’ INSERITI nelle graduatorie anno 2018;
Possono invece ricandidarsi, quindi presentare richiesta di inserimento nella graduatoria coloro i quali:
• hanno rinunciato a precedente selezione di avvio ai Cantieri di cui all’Avvisi 1/2018 2/2018 e 3/2018;
• all’atto delle precedenti selezioni, non risultavano in possesso dei requisiti previsti per la permanenza in graduatoria.


REQUISITI:
• Residenza alla data di pubblicazione del presente bando, nel Comune ove si svolgono i lavori o in subordine, residenti nell'ambito del centro per l'impiego che comprende il Comune.
• Età compresa tra i 18 e i 67 anni non compiuti,
• disoccupati o inoccupati che hanno presentato la dichiarazione di disponibilità, ai sensi del comma I dell'art. 19 del D.Lgs 150/2015 e s.m.i., e hanno sottoscritto il patto di servizio presso il Centro per l'Impiego competente per territorio, al fine della successiva attivazione delle misure di politiche attive del lavoro.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE
previo appuntamento concordato tramite mail o a mezzo richiesta telefonica al C.p.I. di competenza per residenza, secondo le modalità individuate ed adottate dai singoli C.p.I. per la ricezione delle istanze di partecipazione, in ottemperanza alle disposizioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e, nel rispetto dei protocolli sanitari, causa emergenza COVID-19, al fine di garantire la sicurezza degli utenti e quella del personale.


DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALL’ISTANZA
• copia del documento di riconoscimento in corso di validità,
• autocertificazione della composizione del proprio nucleo familiare
e, se ricorre,
• certificazione per fruire della riserva di cui al IV comma dell'art. 27 della legge regionale 15 maggio 1991 n.27 "In tutti i cantieri di lavoro è riservata una quota del 10 per cento di lavoratori in favore degli ex carcerati e dei soggetti dimessi da comunità o centri di cura e recupero di tossicodipendenti o soggetti d'alcolismo",
La richiesta di partecipazione ai cantieri di lavoro verrà effettuata presso gli Uffici dei Centri per l'Impiego in sportelli appositamente dedicati per fornire i dati necessari alla compilazione della graduatoria nel periodo dal 10/05/2021 al 30/05/2021 nei giorni dal LUNEDI’ al VENERDI’, dalle ore 9,00 alle ore 12,30
L'interessato fornirà i dati richiesti e la documentazione di cui sopra all’operatore, secondo le modalità indicate nelle modalità di presentazione di cui al presente bando, il quale provvederà alla registrazione dei dati forniti e a conclusione dell'inserimento sarà stampata, in duplice copia, l'istanza riportante i dati dichiarati dal lavoratore.
Si rappresenta che, a seconda delle modalità di acquisizione delle istanze (in presenza o in remoto) è stata predisposta la relativa modulistica che verrà fornita direttamente dagli operatori dei C.p.I.
La graduatoria di avviamento sarà redatta secondo i seguenti criteri stabiliti dalla CRI nella seduta del 09/02/2010:
• minore numero di mesi lavorati (in qualunque comparto compresi i cantieri di lavoro e i cantieri di servizi) nei 12 mesi che precedono la pubblicazione dell'avviso;
• maggiore carico di famiglia;
• maggiore età;
L'ammissione ai Cantieri di lavoro non determina l'instaurazione di alcun rapporto di lavoro con l'Ente Gestore.
Il programma di lavoro prevede un impegno orario di 7 ore giornaliere.
Il trasferimento monetario è assegnato per i giorni di effettiva presenza.


ASSEGNAZIONE DEI POSTI DISPONIBILI
L'assegnazione del lavoratore a ciascun cantiere sarà effettuata in base alla posizione rivestita dallo stesso nella graduatoria comunale e rispetto a più cantieri, dello stesso Comune, secondo l'ordine cronologico di presentazione della richiesta di assegnazione di personale da parte del Comune.
Nel caso in cui il numero dei lavoratori inseriti nella graduatoria di un Comune non fosse sufficiente a soddisfare per intero la richiesta di avviamento, le unità carenti saranno individuate nella graduatoria generale del Centro per l'Impiego. E' opportuno, in tale ipotesi, procedere, in via prioritaria, all'avviamento degli aventi diritto nei cantieri di ciascun Comune per i quali risulta già pervenuta la richiesta e, successivamente, si potrà sopperire alle carenze con i nominativi che seguono nella graduatoria circoscrizionale che non hanno trovato collocazione nei cantieri del proprio Comune di residenza.
Qualora non fosse possibile nelle graduatorie generali rispettare, in via prioritaria, l'avviamento degli aventi diritto nei cantieri di ciascun Comune perché non è ancora pervenuta la richiesta, si procederà ad una selezione fra gli inclusi nella graduatoria generale che ne faranno richiesta con l'accortezza di rispettare nell'avviamento la posizione ricoperta nella medesima graduatoria.
Le dichiarazioni rese dagli interessati, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28/12/2000, n.445, utilmente collocati in graduatoria saranno oggetto di verifiche e controlli diretti ad accertare la veridicità delle informazioni fornite.
In caso di dichiarazioni mendaci i beneficiari, oltre ad incorrere nelle sanzioni penali previste dalle leggi vigenti, sono tenuti alla restituzione delle somme indebitamente percepite.

I dati saranno detenuti e trattati ai sensi delle vigenti norme sulla privacy.
Una volta conclusa la raccolta delle istanze si procederà alla formulazione della graduatoria di avviamento, che, redatta sia a livello circoscrizionale che per Comune, dovrà essere pubblicata dal Centro per l’Impiego.
Entro 10 giorni lavorativi si potranno presentare presso lo stesso C.P.I. eventuali richieste di riesame e conseguente rettifica per errori materiali.
Allo scadere del termine assegnato per la presentazione delle richieste di riesame, si procederà immediatamente all'esame delle stesse e, una volta apportate le eventuali correzioni, si procederà alla pubblicazione delle graduatorie definitive.
Nelle more dell'aggiornamento delle graduatorie, al fine di assolvere alle richieste di avviamento già pervenute si attingerà da quelle attualmente in vigore e, ove esaurite, dal bacino dei beneficiari Rdc, essendo i cantieri di lavoro una misura di PAL, nata come contrasto alla povertà.

Ultimo aggiornamento

27/05/2021 14:31

Questo sito utilizza solamente cookie tecnici e proprietari.

Informazionicookies