020-Carta di Identità

Carta d'identità

Cos'è?

Informazioni ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 e del Codice in materia protezione dei dati personali rivolte alle seguenti categorie di persone (indicate con il termine "interessati") che comunicano direttamente i propri dati personali, o i cui dati vengono in altro modo acquisiti dal Comune, in relazione al procedimento in oggetto e che li riguarda.

Categorie di interessati

  •  persone aventi nel comune la loro residenza o la loro dimora

Titolare del trattamento

I suoi dati personali sono raccolti dal {Comune} che nell’esercizio dei propri compiti istituzionali li registra ed organizza compiendo alcune operazioni (consultazione, strutturazione, conservazione, eventuale comunicazione e terzi o diffusione, utilizzazione per le proprie finalità istituzionali, ecc.) con o senza l'ausilio di strumenti informatici, telematici, o programmi gestionali in rete, in modo da garantire la sicurezza, l'integrità e la riservatezza dei dati, avvalendosi:

  • sia di personale interno autorizzato, istruito e formato sul corretto trattamento dei dati;
  • sia di Responsabili esterni del trattamento che trattano i dati per conto del Comune, per le finalità, per il tempo e con le modalità che sono loro indicate con un contratto o altro atto giuridico.

L’elenco dei soggetti designati quali Responsabili del trattamento è disponibile presso l’Ente e può essere richiesto agli indirizzi e recapiti di seguito indicati.

Contitolare del trattamento

In base alla normativa vigente il Ministero dell'interno - Dipartimento Affari interni e territoriali, il Ministero dell'economia e delle finanze, i Comuni e il Ministero degli affari esteri sono titolari del trattamento dei dati personali, ciascuno per eseguire i compiti istituzionali di propria competenza per le finalità previste dalla Legge.

Contatti del titolare

Comune di Mirabella Imbaccari

Piazza Vespri, 1 - Mirabella Imbaccari (CT)

c.f. 82001750874, p.iva 01110350871

tel. 0933 990011, e-mail: , PEC: protocollogenerale@pec.comune.mirabellaimbaccari.ct.it.

Finalità del trattamento

I dati personali sono trattati nell’ambito dei compiti istituzionali del Comune per le seguenti finalità:

  • raccogliere a trasmettere al Ministero dell'interno i dati necessari ai fini della produzione, del rilascio e della gestione (in caso di primo rilascio, di scadenza, di smarrimento, furto o deterioramento) della carta d'identità elettronica (C.I.E.) e del documento di identità elettronico.

Nei casi previsti dalla legge, i dati saranno trattati anche ai fini di archiviazione nel pubblico interesse, di ricerca scientifica o storica o a fini statistici, in modo conforme alle norme vigenti in materia.

Base giuridica

La base giuridica del trattamento è costituita dall’adempimento di obblighi di Legge per l’esecuzione di compiti di interesse pubblico di cui è investito il Comune trattandosi di trattamenti necessari

  • per adempiere obblighi legali.
  • per eseguire compiti di interesse pubblico o connessi all’esercizio di pubblici poteri (Art.3 TULPS - DPCM 22 ottobre 1999, n.437- Artt.64-65-66 D.Lgs. 2005, n. 82 -Art. 7 vicies-ter, Art. 7 vicies-quater. D.L. 2005, n. 7 - Art. 10 D.L 2015, n. 78 -DECRETO 23/12/2015 -DECRETO 25/05/2016).
  • Il trattamento delle categorie particolari di dati previsti dall’art. 9 Reg. Ue n.679/2016 (relativi alle opinioni politiche, alle affiliazioni, alla salute, ecc.) è necessario
  • per motivi di interesse pubblico rilevante nei casi previsti da una legge o regolamento (art. 9, 2° par. lett. g).

Categorie di dati personali

Gli uffici del Comune acquisiscono i dati identificativi comuni (nome, cognome, data e luogo di nascita, residenza), recapiti e dati di contatto e tutti quegli altri dati necessari per perseguire gli scopi indicati, quali ad esempio:

  • estremi dell’atto di nascita, Sesso, Statura, Cittadinanza, Codice fiscale
  • Immagine della firma autografa apposta dal cittadino in presenza del funzionario delegato del Comune
  • immagine del volto del richiedente
  • Immagini di 2 impronte digitali (per i cittadini di età maggiore o uguale a 12 anni)
  • eventuale certificazione di malattia o altro impedimento non superabile, nei casi in cui non possano essere acquisite le impronte digitali
  • dati relativi all'autorizzazione o meno all'espatrio (per i minori, dichiarazione di assenso all’espatrio sottoscritta dall’altro genitore o esercente la responsabilità genitoriale, ai sensi della legge n. 1185 del 1967 o, autorizzazione del giudice tutelare)
  • nome e cognome del padre e della madre (nel caso di un minore),
  • indirizzo di residenza
  • Comune di iscrizione AIRE (per i cittadini residenti all’estero).
  • eventuali indirizzi di contatto (quali numero di telefono, indirizzo di posta elettronica o indirizzo di posta elettronica certificata) facoltativamente forniti dal richiedente ovvero consenso all'utilizzo del domicilio digitale eventualmente specificato in ANPR., al fine di ricevere comunicazioni, da parte del CIEonLine, inerenti allo stato di avanzamento del processo di rilascio della CIE;
  • eventuali indirizzi di recapito della CIE o di contatto del richiedente per ricevere comunicazioni inerenti allo stato di avanzamento della pratica di rilascio della CIE.
  • eventuali dati del suo delegato (ad es. un familiare) con la documentazione attestante l’impossibilità a presentarsi presso lo sportello del Comune ai fini del completamento della procedura presso il suo domicilio;
  • dati facoltativi relativi alla volontà di donazione o diniego di organi e/o di tessuti.

Fonti di acquisizione dei dati

I dati personali vengono forniti al Comune direttamente dagli interessati mediante compilazione della modulistica predisposta per il servizio.

Gli uffici del Comune possono acquisire anche altri dati personali concernenti gli interessati attraverso la consultazione di altre fonti accessibili all’ente per le finalità del trattamento e per l’adempimento degli obblighi previsti dalla normativa vigente in relazione al procedimento amministrativo di cui si tratta.

Obbligo o facoltà conferimento dati

Il conferimento dei suoi dati personali costituisce un obbligo legale ed il trattamento avviene senza il consenso dell'interessato, come previsto dalla normativa sopra indicata che costituisce la base giuridica del trattamento. In caso di mancata o erronea indicazione dei dati non potrebbe ritenersi adempiuto il dovere previsto dalla legge. Ha, invece, carattere facoltativo il conferimento dei seguenti dati personali che l'interessato può scegliere di fornire, oppure no, per le finalità di specificamente indicate:

  • indirizzi di contatto (quali numero di telefono, indirizzo di posta elettronica o indirizzo di posta elettronica certificata), facoltativamente forniti dal richiedente, ovvero consenso all'utilizzo del domicilio digitale eventualmente specificato in ANPR., al fine di ricevere comunicazioni, da parte del CIEonLine, inerenti allo stato di avanzamento del processo di rilascio della CIE;
  • indirizzi di recapito della CIE o di contatto del richiedente per ricevere comunicazioni inerenti lo stato di avanzamento della pratica di rilascio della CIE.
  • eventuali dati di un delegato (ad es. un familiare) con la documentazione attestante l’impossibilità a presentarsi presso lo sportello del Comune ai fini del completamento della procedura presso il suo domicilio;
  • dati facoltativi relativi alla volontà o diniego per la donazione di organi e/o di tessuti.

Vengono, comunque, acquisiti solo i dati adeguati, pertinenti e limitati a quanto necessario rispetto alle finalità per le quali sono trattati e l’interessato non è tenuto a fornire ulteriori dati.

Comunicazione dei dati

Per il conseguimento degli scopi istituzionali dell’Ente, i dati personali saranno comunicati, nei soli casi previsti dalla Legge, a

  • Ministero dell'Interno: CNDS (Centro nazionale dei servizi demografici) - Questura
  • Ministero delle finanze (genera ed assegna alle persone fisiche il codice fiscale)

Il Ministero dell'interno, le Amministrazioni e gli Enti coinvolti nel processo di emissione non procedono in alcun caso al tracciamento e/o alla registrazione centralizzata di dati relativi all'utilizzo della CIE per l'accesso ai servizi erogati da altri soggetti.

Profilazione

I dati personali acquisiti non vengono utilizzati per prendere decisioni tramite l’utilizzo di sistemi automatici che non prevedono l’intervento umano e non vengono utilizzati per effettuare la profilazione degli interessati.

Trasferimento dei dati

I dati acquisiti dal Comune non vengono trasferiti a paesi terzi al di fuori dello spazio economico europeo né ad altre organizzazioni internazionali.

Qualora ciò fosse necessario per l’esecuzione dei compiti istituzionali, il trasferimento avverrà solo nei casi e modi previsti dal Regolamento Ue n.679/2016, in base a una decisione di adeguatezza della Commissione Europea o, in mancanza, in presenza delle garanzie adeguate previste dall’art. 46 del Regolamento citato o delle deroghe previste per le specifiche situazioni indicate dall’art. 47 e in tal caso

l’interessato sarà specificamente informato sul nome del paese terzo, sull’esistenza delle garanzie adeguate sui mezzi per ottenere una copia di tali dati e del luogo dove siano resi disponibili.

Periodo di conservazione

I dati acquisiti saranno conservati in conformità alle norme sulla conservazione della documentazione amministrativa e verranno trattati e conservati rispettando i seguenti termini di cancellazione:

  • conservazione fino alla conclusione del procedimento amministrativo di rilascio;
  • successivamente i dati necessari sono archiviati in base alle norme di legge

Le carte d'identità in formato cartaceo ed elettronico rilasciate fino all'emissione della CIE mantengono la propria validità fino alla scadenza.

Il Comune distrugge l'eventuale documento ritirato, redige apposito verbale e ne dà comunicazione, in modalità telematica, al competente ufficio del Ministero dell'economia e delle finanze.

Il Ministero dell'interno, le Amministrazioni e gli Enti coinvolti nel processo di emissione non procedono in alcun caso al tracciamento e/o alla registrazione centralizzata di dati relativi all'utilizzo della CIE per l'accesso ai servizi erogati da altri soggetti.

Diritti degli interessati

Gli interessati hanno il diritto di chiedere al Comune, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali che li riguardano, la rettifica di quelli inesatti, l’integrazione di quelli incompleti, la cancellazione degli stessi, la limitazione del trattamento che li riguarda e possono opporsi al trattamento (artt.15 e ss. del Regolamento UE 2016/679).

Senza escludere le specifiche modalità di esercizio dei diritti degli interessati, le richieste per l’esercizio dei diritti possono essere presentate al Comune, agli indirizzi sopra indicati, senza particolari formalità, anche per iscritto o tramite mail o pec, allegando un documento di riconoscimento valido per consentire di identificare l’interessato.

Reclamo all'autorità di controllo

Gli interessati che ritengono che il trattamento dei dati personali a loro riferiti avvenga in violazione di quanto previsto dalla disciplina in materia di protezione dei dati personali hanno il diritto di proporre reclamo al Garante, come previsto dall’art. 77 del Regolamento (UE) 2016/679, o di adire le opportune sedi giudiziarie ai sensi dell'art. 79 del Regolamento citato.

Responsabile della protezione dei dati

Per tutte le questioni che concernono il trattamento dei dati personali e l’esercizio dei diritti degli interessati,
l’interessato si può rivolgere al Responsabile della protezione dei dati (RPD) agli indirizzi indicati.

Comune di Mirabella Imbaccari

Ultimo aggiornamento

18/02/2021 17:14

Questo sito utilizza solamente cookie tecnici e proprietari.

Informazionicookies